6. CODICE ETICO
6.1. INTRODUZIONE
6.2. MISSION E OBIETTIVI DELLA COOPERATIVA
6.3.  PRINCIPI ETICI GENERALI
6.3.1. PRINCIPIO DI LEGALITA’
6.3.2. ONESTA’ DEGLI AFFARI ED IMPARZIALITA’
6.3.3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELLE INFORMAZIONI
6.3.4. COINVOLGIMENTO E LAVORO DI SQUADRA
6.3.5.VALORE DELLE RISORSE UMANE E RISPETTO DELLA PERSONA
6.3.6. RISPETTO DELL’AMBIENTE
6.3.7. RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI
6.3.8. CORRETTEZZA NELLA GESTIONE SOCIETARIA E NELL’UTILIZZO DELLE RISORSE
6.3.9. TUTELA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO
6.4. CRITERI DI CONDOTTA
6.4.1. CRITERI DI CONDOTTA CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
6.4.2. CRITERI DI CONDOTTA CON PERSONALE E/O COLLABORATORI
6.4.3. CRITERI DI CONDOTTA CON GLI UTENTI
6.4.4. CRITERI DI CONDOTTA CON I TERZI
6.5. EMANAZIONE, AMBITO DI APPLICAZIONE, ATTUAZIONE E DIFFUSIONE DEL CODICE ETICO

6.1. INTRODUZIONE

Il codice etico della Cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop. Onlus contiene l’insieme dei principi etici e sociali e delle linee di comportamento a cui tutti coloro che operano con la cooperativa stessa devono attenersi; è parte integrante del modello di organizzazione, gestione e controllo previsto dal d.lgs. n. 231/2001.

I principi etici e sociali ivi enunciati si ricollegano alla storia della cooperativa e, soprattutto, allo spirito di cooperazione, professionalità e rispetto della persona che la contraddistingue; l’obiettivo è quello di delineare l’immagine di una cooperativa trasparente, solidale, democratica, che si assume l’impegno di contrastare, attraverso una gestione della propria attività ossequiosa dei principi enunciati nel presente codice, la commissione di reati o illeciti da parte di tutti coloro che, a vario titolo, partecipano al perseguimento degli scopi sociali e dei fini aziendali della cooperativa stessa.

6.2. MISSIONE E OBIETTIVI DELLA COOPERATIVA

La cooperativa, dal 1989, fornisce servizi professionali su misura delle esigenze di chi li richiede, lavorando quotidianamente per garantire i più elevati standard di qualità, seguendo la strada della continua innovazione.

Essendo una cooperativa sociale di tipo B, ha come obiettivo principale il perseguimento dell’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini; ciò attraverso lo svolgimento di diverse attività, in primis servizi di pulizie, volte a favorire l’inserimento nel mondo del lavoro delle cosiddette “persone svantaggiate”, che, diversamente, potrebbero correre il rischio di un’emarginazione sociale.

Uniformandosi ai principi del movimento cooperativo, Andropolis Ambiente ha da sempre operato per superare tutte le forme di esclusione e disagio sociale, mettendo al centro e valorizzando le persone che la compongono e che usufruiscono dei suoi servizi, sia direttamente che indirettamente.

Pertanto, la cooperativa lavora al fine di stimolare un clima di reciproca collaborazione tra i vari operatori e tra questi e l’amministrazione della cooperativa, incentivando la crescita del personale dal punto di vista professionale, rendendo concreto lo scambio mutualistico e migliorando l’intervento sul territorio, attraverso la partecipazione a consorzi.

6.3.  PRINCIPI ETICI GENERALI

6.3.1. PRINCIPIO DI LEGALITA’

Il comportamento dei destinatari del presente codice deve, innanzitutto, conformarsi alle leggi vigenti nello stato in cui i destinatari stessi operano, ivi comprese quelle sovranazionali che lo stato recepisce.

La cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop Onlus si impegna quotidianamente a garantire il rispetto delle leggi sia nazionali che comunitarie, dei regolamenti, degli atti amministrativi degli enti territoriali e di tutta la normativa in vigore da parte di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, collaborino nella cooperativa stessa, garantendo in tal modo la propria affidabilità morale e professionale.

6.3.2. ONESTA’ ED IMPARZIALITA’

Per la cooperativa, l’onestà si configura quale principio essenziale dell’intera gestione, da quella societaria a quella fiscale.

Un atteggiamento corretto ed onesto da parte dei destinatari del presente codice è considerato un elemento imprescindibile per tutti coloro che operano all’interno della cooperativa, a qualsiasi titolo, sia nello svolgimento delle rispettive mansioni che nei rapporti con gli altri componenti.

Una condotta onesta implica necessariamente un approccio imparziale nella gestione dei rapporti, così che si evitino discriminazioni di qualsiasi genere.

In nessun caso, è giustificata o tollerata dalla cooperativa una condotta irrispettosa dei principi dell’onestà e dell’imparzialità.

6.3.3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELLE INFORMAZIONI

La cooperativa richiede ai destinatari del presente codice la massima trasparenza nel fornire ai propri interlocutori, in particolare agli utenti ed ai terzi, informazioni complete, rispondenti a verità e di facile comprensione.

Lo svolgimento delle mansioni deve rispondere ad un regime di piena chiarezza dell’operato da parte di chiunque; qualsivoglia azione compiuta dai destinatari deve essere facilmente identificabile in tutti i suoi passaggi, in modo tale da poter individuare, per ogni fase ed in ogni momento, eventuali profili di responsabilità nell’esecuzione delle mansioni o nella gestione amministrativa.

6.3.4. COINVOLGIMENTO E LAVORO DI SQUADRA

Il lavoro di squadra è elemento caratterizzante l’attività della cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop onlus che ha fatto del coinvolgimento del personale una filosofia aziendale, in grado di produrre risultati elevati.

Tale modalità operativa garantisce l’attitudine a lavorare in team, condividendo compiti, successi ed anche eventuali errori, supportando così anche la crescita professionale degli operatori della cooperativa stessa, in quanto chi ha spirito di squadra punta ad una crescita non solo personale, ma, in primis, collettiva.

Si tratta di una formula certamente vincente, dove diverse personalità, essendo complementari, si compensano e si stimolano a vicenda nel raggiungimento di un obiettivo comune.

6.3.5.VALORE DELLE RISORSE UMANE E RISPETTO DELLA PERSONA

La cooperativa sociale Andropolis Ambiente soc. coop Onlus promuove il valore della persona attraverso il rispetto dell’integrità fisica, culturale e morale, tutelando i propri dipendenti e collaboratori da discriminazioni per ragioni di nazionalità, razza, etnia, credo religioso, appartenenza politica e sindacale, lingua, età, sesso e sessualità.

In tal senso, i destinatari devono collaborare attivamente per mantenere un clima di reciproco rispetto della dignità e delle competenze di ciascuno.

Nella gestione dei rapporti gerarchici e disciplinari, l’autorità è esercitata con equità, evitando ogni abuso che possa in qualsiasi modo ledere la dignità e la professionalità della persona.

La cooperativa riconosce la centralità delle risorse umane, considerando i propri dipendenti e collaboratori come elementi preziosi ed indispensabili per la propria esistenza, il proprio sviluppo e anche per la propria reputazione all’esterno.

Andropolis Ambiente soc. coop Onlus valorizza le capacità e le competenze dei propri dipendenti, adottando criteri di merito e garantendo a tutti pari opportunità senza discriminazioni di sorta.

E’ primario obiettivo della cooperativa garantire sempre condizioni di lavoro tali da salvaguardare la dignità della persona, con ferma condanna a qualsivoglia atto violento, discriminatorio e psicologicamente lesivo della persona.

6.3.6. RISPETTO DELL’AMBIENTE

La cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop Onlus, nell’ambito delle proprie attività, si impegna a salvaguardare l’ambiente circostante ed a contribuire allo sviluppo ecosostenibile del territorio, impegnandosi ad operare in ogni situazione nel pieno rispetto delle normative che regolano la materia e a limitare l’impatto ambientale delle proprie attività, nonché a favorire la diffusione tra i propri dipendenti e collaboratori della cultura di un corretto approccio alle tematiche ambientali.

Il settore dei servizi di pulizia della cooperativa ricopre un ruolo fondamentale nella tutela dell’ambiente; nell’ottica di un costante miglioramento ed innovazione, il servizio è sempre più green, attribuendo al binomio qualità/servizio-prodotto/tutela dell’ambiente un valore imprescindibile.

Vengono utilizzati detergenti e tecnologie a basso impatto ambientale, nel risparmio di risorse energetiche ed idriche; i propri rifiuti vengono gestiti in maniera da minimizzarne l’impatto negativo sull’ambiente.

Il sistema di qualità certificato dalle norme della ISO 9001, ISO 14000 e OHSAS 18000  permette alla cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop Onlus di certificare con precisione ogni attività svolta dalla cooperativa stessa, nell’ottica costante della prevenzione dell’inquinamento.

6.3.7. RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI

La cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop Onlus, nel rispetto del d. lgs. 196/2003 “ Codice in materia di protezione dei dati personali” tutela i dati personali trattati nell’ambito della propria attività al fine di evitarne un utilizzo improprio o addirittura illecito e, conseguentemente, adotta specifiche procedure finalizzate all’adeguata informativa agli interessati ed all’acquisizione del consenso degli stessi, ove necessario.

Tutti coloro che, in conseguenza dell’espletamento delle proprie mansioni, hanno la disponibilità di informazioni confidenziali e rilevanti sono tenuti ad evitarne ogni uso improprio o l’indebita diffusione.

Ciascun dipendente è tenuto a mantenere una condotta rispondente alla massima riservatezza, anche fuori dell’orario di lavoro, al fine di salvaguardare il Know How tecnico, finanziario, amministrativo, di gestione del personale e commerciale della cooperativa.

6.3.8. CORRETTEZZA NELLA GESTIONE SOCIETARIA E NELL’UTILIZZO DELLE RISORSE

Tutte le azioni, operazioni, negoziazioni e, in genere, i comportamenti posti in essere nello svolgimento dell’attività lavorativa, devono essere improntati alla massima correttezza gestionale.

Tutte le azioni e le operazioni della cooperativa devono essere correttamente registrate e deve essere possibile la verifica del processo di decisione, autorizzazione e svolgimento, in modo tale da garantirne l’individuazione dei diversi livelli di responsabilità e la ricostruzione accurata dell’operazione.

Per ogni operazione, deve essere conservata un’adeguata documentazione di supporto dell’attività svolta, in modo da consentire l’agevole e chiara registrazione contabile, anche per facilitarne il completo ed accurato controllo.

Al fine di assicurare la massima trasparenza dei procedimenti aziendali, deve essere garantito l’accesso ai documenti amministrativi a chiunque ne abbia diritto, secondo le modalità previste ai sensi della vigente normativa in materia

La cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop. Onlus orienta la propria attività alla soddisfazione ed alla tutela dei propri clienti, tenendo nella massima considerazione le richieste che possono favorire un miglioramento della qualità dei prodotti e dei servizi e, quindi, della gestione societaria nel suo complesso.

Ogni dipendente, collaboratore, amministratore è tenuto ad operare con cura e diligenza per tutelare i beni di proprietà della cooperativa, è responsabile della protezione delle risorse a lui affidate ed è tenuto ad utilizzare le dotazioni della stessa solo per l’espletamento delle mansioni lavorative cui è preposto.

6.3.9. TUTELA DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

Andropolis Ambiente soc. coop. Onlus si impegna a perseguire gli obiettivi di miglioramento della sicurezza e salute dei lavoratori, come parte integrante della propria attività e come impegno strategico rispetto alle finalità più generali della cooperativa.

La stessa promuove comportamenti responsabili da parte dei propri dipendenti, fornendo strumenti adeguati di prevenzione degli infortuni sul lavoro a salvaguardia della salute del personale alle sue dipendenze.

I destinatari del codice, nell’ambito delle rispettive mansioni, partecipano al processo di prevenzione dei rischi nei confronti di se stessi, dei colleghi e dei terzi.

Nella conduzione della propria attività aziendale, la cooperativa pone costantemente in essere misure dirette alla protezione della salute e della sicurezza dei lavoratori, combattendo i rischi alla fonte e  tenendo conto dell’evoluzione della tecnica al fine di rendere il luogo di lavoro sempre più sicuro e salubre, impartendo adeguate istruzioni ai lavoratori.

6.4. CRITERI DI CONDOTTA

6.4.1. CRITERI DI CONDOTTA CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

I rapporti con la Pubblica Amministrazione devono essere sempre chiari, trasparenti, corretti e tali da non essere suscettibili di interpretazioni ambigue o fuorvianti.

I rapporti intrattenuti dalla cooperativa con la Pubblica Amministrazione devono essere intrapresi e gestiti nell’assoluto e rigoroso rispetto delle leggi e delle normative vigenti, dei principi fissati nel codice etico, in modo da non compromettere l’integrità e la reputazione di entrambe le parti.

A mero titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • non è ammesso né direttamente né indirettamente offrire o promettere denaro, doni o compensi, sotto qualsiasi forma, né esercitare illecite pressioni su dirigenti, funzionari o dipendenti della Pubblica Amministrazione, allo scopo di indurre al compimento di un atto d’ufficio contrario ai doveri d’ufficio;
  • è vietato tenere una condotta ingannevole, che possa indurre la Pubblica Amministrazione in errore (es. dichiarazioni false, omissione di informazioni dirette a conseguire erogazioni pubbliche);
  • è fatto divieto di utilizzare contributi, finanziamenti o altre erogazioni comunque denominate per scopi diversi da quelli per i quali gli stessi sono stati assegnati;
  • in caso di rapporti commerciali con la Pubblica Amministrazione, compresa la partecipazione a gare pubbliche, è necessario operare sempre nel rispetto della legge e della corretta prassi commerciale, adottando condotte improntate ai principi di buona fede, correttezza professionale, lealtà e legalità verso l’Ente pubblico e gli altri soggetti concorrenti.

L’assunzione di impegni e la gestione dei rapporti con la Pubblica Amministrazione sono riservati esclusivamente alle funzioni aziendali a ciò preposte ed al personale all’uopo autorizzato, nel pieno rispetto delle procedure interne e del principio di trasparenza.

6.4.2. CRITERI DI CONDOTTA CON PERSONALE E/O COLLABORATORI

La scelta del personale da assumere è effettuata tenendo conto esclusivamente delle effettive esigenze della Cooperativa e del profilo professionale del candidato, garantendo il rispetto dei principi di eguaglianza e di pari opportunità e rifiutando qualunque forma di favoritismo, nepotismo o clientelismo.

I rapporti di lavoro sono formalizzati con regolare contratto, rifiutando qualunque forma di lavoro irregolare; inoltre è garantita la massima collaborazione e trasparenza nei confronti del neoassunto, affinché abbia chiara consapevolezza dell’incarico attribuitogli, del contesto e dei rischi a cui è sottoposto.

Ogni dipendente della Cooperativa è tenuto al più scrupoloso rispetto dei principi etici generali precedentemente espressi e delle regole interne alla struttura, con particolare attenzione ai requisiti relativi alla tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro.

Sarà comunque cura della Cooperativa quantificare correttamente già in fase di analisi del bando per il servizio da acquisire tutti i costi per la sicurezza prevedibili e necessari a garantire la salvaguardia della salute e della sicurezza dei lavoratori ed a monitorare l’intero sistema di gestione per la sicurezza.

La Cooperativa non tollera discriminazioni o molestie illegali di ogni genere ed invita il proprio personale a segnalarne l’eventuale presenza all’Organismo di Vigilanza e Controllo.

Il Personale può rivolgersi in qualsiasi momento all’Organismo di Vigilanza, sia per iscritto che verbalmente, anche al fine di richiedere delucidazioni e/o informazioni in merito al modello implementato o alla legittimità di atteggiamenti/comportamenti adottati.

Al predetto Organismo va, altresì, comunicata da ogni dipendente qualsivoglia situazione che possa costituire o determinare un conflitto d’interesse.

È obiettivo strategico della cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop onlus migliorare le competenze professionali dei propri dipendenti, attraverso corsi di formazione che garantiscano l’aggiornamento delle conoscenze, nonché l’approfondimento delle problematiche educative, gestionali ed operative di maggior rilievo.

Tutta l’attività formativa viene regolarmente registrata e tracciata.

Nella gestione dei rapporti gerarchici, deve essere assicurato il rispetto della dignità della persona; la cooperativa promuove il coinvolgimento dei dipendenti nello sviluppo della propria attività, anche attraverso momenti di partecipazione alla realizzazione degli obiettivi a lungo termine, attraverso discussioni e decisioni funzionali alle quali il lavoratore è invitato ad intervenire con spirito di collaborazione ed indipendenza di giudizio.

6.4.3. CRITERI DI CONDOTTA CON GLI UTENTI

La cooperativa Andropolis Ambiente soc. coop Onlus adotta, nei confronti dell’utenza, una condotta improntata alla disponibilità, al rispetto ed alla cortesia, nell’ottica di un rapporto collaborativo e di elevata professionalità.

È esclusa qualsivoglia arbitraria discriminazione nei confronti dei propri utenti, nonché ingiustificate disparità di trattamento, volte a creare posizioni di privilegio o di svantaggio.

L’utente è al centro dell’agire della cooperativa e ne viene garantito sempre il pieno rispetto della dignità e dell’integrità.

Vengono con favore accolte richieste o segnalazioni che possano contribuire al miglioramento della qualità dei servizi erogati.

L’utente deve essere adeguatamente informato sui servizi offerti e deve essere messo nelle condizioni di operare scelte consapevoli e basate su elementi reali e riscontrabili.

Le modalità di prestazione del servizio potranno essere modificate esclusivamente previa autorizzazione scritta del committente.

L’insorgenza di qualsivoglia problema con l’utente è affidata ad un responsabile all’uopo indicato, onde garantire una gestione rapida e neutrale della questione.

6.4.4. CRITERI DI CONDOTTA CON I TERZI

La scelta dei fornitori e l’acquisto di beni o servizi di qualsiasi tipo deve avvenire nel rispetto dei principi della concorrenza, sulla base di valutazioni obiettive relative alla qualità, all’utilità e al prezzo della fornitura.

Il rapporto con i fornitori deve essere caratterizzato da correttezza, trasparenza ed imparzialità.

Nei rapporti di affari con i fornitori sono vietate dazioni, benefici, omaggi e atti di cortesia volti a ledere l’indipendenza delle parti.

Tutti i consulenti, i fornitori e in generale qualunque soggetto terzo che agisca per conto della Società è tenuto alla massima trasparenza, correttezza e rispetto della legalità, e ad evitare:

– qualunque situazione di conflitto di interessi con la stessa, obbligandosi in caso di conflitto a segnalarlo immediatamente alla Direzione della Cooperativa;

– di compiere qualunque atto che sia o possa essere considerato contrario a leggi e/o a regolamenti vigenti, anche nel caso in cui da tale comportamento derivi o possa, anche solo in astratto, derivare un qualunque vantaggio o interesse per la Cooperativa.

Eventuali rapporti personali dei consulenti coi fornitori devono essere segnalati al C.d.A. della Cooperativa prima di ogni trattativa.

Ogni fornitore/consulente deve impegnarsi contrattualmente al rispetto del presente Codice Etico.

I rapporti con la stampa, i mezzi di comunicazione ed informazione vengono tenuti solo da soggetti a ciò espressamente delegati, con l’osservanza delle procedure e delle politiche adottate dall’ente.

Le comunicazioni verso l’esterno seguono i principi guida della verità, correttezza, trasparenza e sono volte a favorire la conoscenza delle politiche aziendali, dei programmi, dei progetti e degli obiettivi della cooperativa.

6.5. EMANAZIONE, AMBITO DI APPLICAZIONE, ATTUAZIONE E DIFFUSIONE DEL CODICE ETICO

Il presente codice etico ha effetto immediato dalla data di approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione e sino a sua revisione o aggiornamento.

Il presente documento è portato a conoscenza di tutti i soggetti interessati, interni ed esterni alla cooperativa, mediante apposite attività di comunicazione, nonché attraverso la pubblicazione sul proprio sito istituzionale.

A tutti i destinatari è fatto obbligo di prenderne adeguata conoscenza e di osservarlo; allo scopo di assicurarne la corretta comprensione, la direzione aziendale predispone un piano di formazione, comunicazione volto a favorire la conoscenza dei principi in esso contenuti.

Qualsivoglia comportamento non conforme ai principi del presente codice etico sarà prontamente segnalato per iscritto sia al Presidente del Consiglio di Amministrazione sia all’Organismo di Vigilanza.

La segnalazione, una volta verificata ed accertata, verrà seguita da idonea sanzione, prevista dal sistema disciplinare.

L’organismo di vigilanza si configura quale garante del presente codice ed ha il compito di:

– assicurarne la massima diffusione

– accertarne ogni violazione, informando le funzioni aziendali competenti, affinchè queste adottino eventuali provvedimenti sanzionatori;

– proporne modifiche di contenuto, per adeguarlo al mutevole contesto in cui la cooperativa si trova ad operare e per renderlo maggiormente rispondente alle esigenze derivanti dall’evoluzione della cooperativa stessa.